La calma

Giornata di cambiamenti @ work.
Dopo poco più di due settimane di lavoro, qualche complimento da parte dei capi che sembrano soddisfatti di me (oppure sono bravissimi a fingere), non ho più un responsabile e sarò responsabile di me stesso. Soprattutto quando (speriamo non succeda mai) mancherà la mia collega, per varie ed eventuali.
Il che è abbastanza una tragedia. Perchè se prima il lavoro in 3 era abbastanza tranquillo, in 2 lo è un po’ meno. Soprattutto se ne succedono di tutti i colori come oggi. Riunioni con i capi, pagine mastro da modificare, pubblicità che mancano (e lo si scopre all’ultimo), pubblicità che arrivano in formati sbagliati dal preventivato (ovviamente più piccoli).
I piccoli problemi con le pubblicità ci hanno obbligato a cambiare l’impostazione grafica di due pagine (che erano persino condivise tra i vari giornarli, e ognuna aveva bisogno di uno spazio pubblicitario di dimensioni diverse!). E hanno costretto i giornalisti a trovare altre notizie da aggiungere per altre 2 pagine.
Poi lo script per aggiornare le tivvù non andava su un computer. E quando finalmente erano pronte le 3 pagine delle tivvù (pesantissime da modificare e quindi lunga anche la creazione di eps e pdf).. ta dan! Era saltata un’immagine. Che però Quark mostrava. E nel pdf non c’era. E altro tempo perso. Per cosa poi? Per colpa di un’accentata nel nome del file.
Io odio Quark!
E, beffa finale, non riuscivamo a contattare la tipografia per avere la conferma della ricezione dei file. Rimbalzi di numero in numero, gente che non sapeva neanche cosa stampavano e che ci dicevano che avevamo sbagliato numero, dandoci quello di un’altra società :S
E poi, all’alba delle 00:10 finalmente abbiamo chiuso alle nostre spalle il portone della redazione. Uno strappo a casa alla collega e poi dritto in autostrada verso casuccia cara. Col contachilometri fisso sui 90km/h. Perchè a volte è bello vivere la vita con calma. Anche solo quella mezz’oretta notturna di viaggio verso la propria tana.

1 thought on “La calma

  1. Sono contenta che stai vivendo la tua vita, e ti stai facendo le tue giustissime esperienze!
    Sono contenta che hai preso il volo e stai volando.
    Continua a volare, quando non ce la fai, fermati a prender aria, e poi librati ancora nel tuo mondo!
    Un abraccio forte!

    Sonia

    …….però mi manchi in redazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *