Otto (iTunes?)

Sono alla prese con l’ultima versione di iTunes e…

  • al primo avvio si è messo a rigenerare tutte le anteprime delle copertine degli album per poter utilizzare la nuova visualizzazione per griglia. Ovviamente ci ha messo una vita, non si poteva fare nient’altro e ha ciucciato altri 150mb dal disco (alla faccia delle anteprime!). E, alla fine, la vista griglia l’ho disattivata subito, perchè è scomodissima, soprattutto nella library quando devo cercare una canzone. Molto meglio la Cover Flow.
  • Per attivare la funzione ho dovuto abilitare la buona e cara Apple a sapere tutto di me e spiare le mie abitudini (musicali). Ok, facciamolo. Ora però Genius, dopo aver raccolto tutte le informazioni possibili (un’ora?) sta aspettando che “Apple elabori le informazioni” e chissà poi quanto ci metterà a scaricare i risultati.
  • L’iTunes Music Store è tornato ad essere invasivo: qualsiasi elemento si selezioni, compaiono quelle (esteticamente brutte) freccie che puntano allo Store. E non si possono disattivare, al contrario di prima (e poteva anche essere cambiata in un link veloce alla propria libreria)
  • Per verificare gli aggiornamenti delle applicazioni dell’iPhone ho dovuto accettare altri cambiamenti al contratto per lo store, verificare di nuovo i dati e premere più e più volte “scarica aggiornamenti”. Ovviamente quegli stessi aggiornamenti non erano disponibili direttamente da iPhone. E ora.. vediamo se riesce a sincronizzare le sette applicazioni aggiornate oppure se (come al solito) darà un errore
  • i nuovi effetti visuali di iTunes non mi piaciono molto. Il Magnetosphere originale era bello, veloce nel rendering e reagiva perfettamente ai battiti della musica, diventando molto dinamico. Ora, dopo il ritocco made in Apple è diventato noioso e monotono: come tutti gli effetti ufficiali non reagisce minimamente al tempo di una canzone ed è diventato un “semplice” equalizzatore sbarluccicoso (con un frame rate abbastanza ridico).
  • mentre scrivevo, Genius ha finito tutte le sue operazioni. Ho provato ad usarlo, con “All summer long” di Kid Rock. Il risultato? Warwich Avenue di Duffy, Chasing Pavements di Adele, Patience dei Take That, Carry You Home di James Blunt, Sweet About Me di Gabriella Cilmi. Insomma, da una canzone spensierata, allegra, estiva è saltata fuori una playlist di canzoni rilassanti ma decisamente troppo tristi!! E Last.fm sa fare meglio. Molto meglio
  • sempre mentre scrivevo, ha finito di scaricare le App aggiornate. E, come volevasi dimostrare, non vengono caricate sull’iPhone. Che serva il firmware 2.1 che uscirà venerdì?
  • c’è qualche problemino di traduzione (“Crea MP3 versione” nel menù Avanzate: eh!?) o di visualizzazione di alcune stringhe di testo che risultano tagliate dalla finestra di dialogo

La nota positiva? Lo scrobbler di Last.fm continua a funzionare nonostante la nuova versione. Almeno quello..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *