La prima volta

Oggi è stata la prima volta. La mia prima volta. Il mio primo colloquio di lavoro. Una società legata da un famoso gruppo editoriale. Che mi ha contattato dopo aver visto il “mio” freepress. E stanno cercando personale, anche per nuove iniziative editoriali che dovrebbero partire a breve.
Il colloquio in sè sembra andato bene. Attendo entro fine settimana una chiamata per fissare la data di un secondo colloquio con anche i grandi capi. Se va tutto bene periodo di prova. Se va tutto bene assunzione.
Se mi assumeranno, bisognerà rivedere alcuni progetti per il futuro. In primis il test per Arte&Messaggio o per design. Perchè non ci sarà tempo per farlo. O il trovare qualche sistemazione, perchè fare tutti i giorni avanti e indietro in macchina (visto gli orari assurdi…).
Se faccio solo il periodo di prova, sarà comunque una delle prime righe sul mio curriculum. E non creda che faccia mai male.
Se invece non mi chiamano per il secondo colloquio/periodo di prova, pazienza. La mia ancora di salvezza, più o meno c’è. Molto aleatoria, al momento. Ma è sempre meglio di nulla. E in ogni caso, ora so che, a dispetto delle mie più funeste previsioni, ad un colloquio me la so cavare.
Presunzione.
Per la prima volta, in me stesso.

3 pensieri su “La prima volta

  1. Ok il mio commento nn centra nulla con la tua prima esperienza lavorativa. Ma volevo dirti ah ah ah ti ho beccato!!! Ora merito un premio per la mia perseveranza!!! Dove sono i premi che dicevi avresti elargito a chiunque fosse passato per il tuo blog?
    Va bhè cmq in bocca al lupo per i tuoi prossimi colloqui di lavoro. e per questo lavoro
    Ale/Abby

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *