42 – strade

Mi manca quell’atmosfera che anni fa si respirava sui blog. Scoprivi un nuovo blog, quasi per caso, iniziavi a leggere, commentare e poi la cosa diventava reciproca e poco alla volta si creava un giro di amicizie di rete (che qualche volta poi sono anche diventate reali).

Ho lasciato morire queste pagine, ho smesso di commentarvi prima e di leggervi poi. E ci siamo un po’ persi per strada.

E ora son qui che parlo con me stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *