Anni di differenza

Non ci sono altre spiegazioni.
C’è un conflitto generazionale tra me e loro. E non ci possono essere altre spiegazioni. O forse c’è altre qualcos’altro. Come una leggera ipocrisia di fondo e una coerenza che a volte, spesso, manca.
Perchè fanno tante storie sul fatto che adesso c’è l’uso di uscire la sera, tardi, tardissimo. Che è pericoloso perchè è buio, fa freddo, c’è in giro brutta gente e si fanno incidenti o ti rapinano al benzinaio. E quindi, puntualmente, tutte le volte che si esce in tali orari, parte sempre lo stesso disco. Che ormai so a memoria.
La soluzione, a detta loro, è uscire di giorno, possibilmente di pomeriggio. La domenica pomeriggio. Peccato che poi, quando oggi, domenica pomeriggio, ho ventilato la possibilità di uscire.. apriti cielo! E questa volta il tasto play è stato premuto su un altro disco, leggermente diverso dal solito, che però ho sentito – bene o male – troppe altre volte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *