Eppure

Boh.

Oggi è una giornata un po’ così.

Dopo la giornata di ieri, caratterizzata da un laboratorio di disegno decisamente frustrante per le mie (scarse) capacità. Un laboratorio che alla fine mi ha fatto sballare un po’ di buoni propositi: mi ha fatto saltare il pranzo e mi ha fatto correre diretto verso il treno una volta finito, senza passare dalla biblioteca.

Eppure il giretto in biblioteca mi serviva. Dovevo cercare un po’ di cose, documentarmi. E invece l’ho saltato. Perchè non stavo bene, in tutti i sensi. E volevo solo andare a casa.

Così, oltre al raffreddore, si è aggiunta la febbre. Ovvio. Dopo le levatacce in una casa abbastanza fredda, la temperatura della macchina, il clima tropicale del treno, quello subtropicale della metro.

Sbalzi.

Sbalzi di temperatura, sbalzi di umore.

Sommerso da troppe cose da fare e troppo poco tempo per farle. E alla fine mi blocco, pensando al tutto e non riuscendo a fare neanche una parte.

Le tre consegne per i tre laboratori, di cui due per lunedì, quindi da finire entro questa sera perchè poi domani lavoro e l’altra da fare, in fretta e furia e senza ritardi mercoledì e giovedì mattina.

Il giro in segreteria per capire la faccenda “vecchi esami”, che quindi cozza notevolmente con la consegna di venerdì.

Recluso.

In senso lato.

Ma alla fine sono tutto casa, ufficio, campus.

Senza possibilità di prendermela comoda, di fare uno sbaglio.

E inizio a pensare a come sarà difficile gestire alcuni progetti che ci hanno anticipato, in gruppo, in giro per la città, con macchina fotografica e telecamera. A quanto sarà inutile, un peso.

E penso a tutte quelle persone a cui tengo. E che non vedo da un sacco. Ed in particolare ad una.

E ho paura. Ho paura per me, ho paura per noi.

E sto male.

Per il raffreddore, per la febbre, perchè forse non sono abbastanza forte per gestire il tutto.

Perchè forse ho sbagliato a scegliere, ho sbagliato, come sempre, a valutarmi.

Anzi, no, a sopravvalutarmi.

Un pensiero su “Eppure

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *