Il tempo passa e nulla cambia

E poi ti ritrovi a quasi quattro anni dal fattaccio e da quella estate tremenda, a credere che le cose possano in qualche modo cambiare, sistemarsi, aggiustarsi.

E invece ti ritrovi a sbattere il muso contro un muro che credevi non esistere più e ti rendi conto che sei di nuovo punto a capo. O forse no, forse ancora peggio: non ti sei mosso di un passo e tutto è stato solo un’illusione portata avanti per quieto vivere.

E improvvisamente, proprio come 4 anni fa, non vedi l’ora di poterti chiudere alle spalle la porta di questa casa e non doverla aprire mai più.

Un pensiero su “Il tempo passa e nulla cambia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *