Londra.

È passato un anno.

E quella vocina che ti dice di prendere il biglietto del ritorno e stracciarlo sta parlando sempre più forte. Quasi urla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *