Me stesso?

Non posso leggere queste frasi, perchè inizio a domandarmi chi in realtà io sia. A volte, mi rendo conto di avere mille sfacettatture che però non mostro, in contemporanea, a tutti. Che ho mille volti che ben pochi, in realtà, conoscono. Non è questione di nascondersi, nè è questione di falsità. E’ solo che.. boh! Per un motivo o per un altro spesso non riesco a comportarmi come vorrei, spesso non mi sento me stesso, ammesso che io riesca a capire chi sia effettivamente questo me stesso.

La cosa che però mi preoccupa è che con queste persone riesco ad essere simpatico, gentile, cordiale, accondiscendente. Riesco a farmi usare, ingannare, fregare. E spesso o addirittura quasi sempre sono persone che non si meritano di vedermi così, non si meritano la possibilità di usarmi, ingannarmi, fregarmi. Non si meritano di vedere il lato forse buono (e ingenuo) di me.

E invece poi va a finire che le persone a cui tengo di più vedono invece un me diverso. Vedono un me stupido, cretino, paranoico, fissato, egocentrico, vendicativo, intrattabile, sbadato, velenoso, dannatamente lunatico. E riesco sempre a combinare qualche pasticcio, ad arrabbiarmi per un nonnulla, a serbare rancore.

E la domanda è quella, sempre quella. Io, veramente, chi sono?

3 pensieri su “Me stesso?

  1. noi in realtà lo sappiamo chi siamo veramente ma spesso tendiamo a non ammetterlo per paura, per convenienza o per pigrizia…
    Noi siamo 1, nessuno e 100000, siamo unici nel nostro essere e spesso speriamo di poter essere compresi dai nostri simili, che poi tanto simili non sono per il fatto che ognuno è unico nel suo genere…
    QUante volte ho riflettuto su me stesso e sukle mie sfaccettature..
    Io lo so chi sono e lo sai anche tu, solamente che come un puzzle incompleto serve “l’incastro” che ci permetta di sentirci realizzati in tutto e per tutto…

    A presto

    Snapshot83

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *