Politiche militari

Oggi a casa c’era un clima strano.

Una volta sveglio ho fatto un po’ esercizi per il test, con il papi di fianco che curiosava, chiedeva perchè davo quella risposta, che a lui i conti non tornavano. Poi, gli ho fetto vedere la busta paga, visto che non si capisce come facciano a calcolare le ferie. E abbiamo perso tempo su internet alla ricerca del contratto nazionale corretto e poi a tentare di capire cosa che cavolo volevano dire. Comunque una cosa è chiara: hanno sbagliato a calcolarmi le ferie.

Poi il pranzo, tranquillo, tutti allegri e felici e spensierati, a parlare di questo e di quello, della macchina riparata dal meccanico, della migrazione del sistema di produzione da lui e altro, un sacco di altre cose, come ormai non succedeva da un sacco.

Per quanto fosse tutto molto bello, c’era sempre un’alone sospeso.. insomma, don’t ask, don’t tell.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *