Necessità

Come italiano, sento la necessita’ di sperare che il mio paese chieda perdono a Beppino Englaro. Perdono perchè agli occhi del mondo ha dimostrato di essere un paese crudele, incapace di comprendere la sofferenza di un uomo e della moglie inferma.

[…]

Beppino Englaro non era un fautore della morte di sua figlia, e fino in fondo al suo sguardo mostra i segni del dolore di un padre che ha perso tutta la speranza e la felicità, e la bellezza, attraverso la sofferenza di sua figlia.

Questo è quanto scrive Roberto Saviano, in un articolo apparso ieri su El Pais. Non riesco a trovare la traduzione integrale (questi passi che ho riportato arrivano da Roma Oggi), è fortunatamente lo spagnolo è abbastanza comprensibile, ma riuscite a trovarla, vi pregherei di lasciarmi il link nei commenti.

Beppino si è rivolto alla legge e la legge ha confermato il suo diritto. Basta questo per scatenare contro di lui la rabbia e l’odio? È carità cristiana chiamarlo assassino?

2 pensieri su “Necessità

  1. Ovvio [ma mi ero dimenticato di linkarlo].
    È anche lì in spagnolo. Quello in italiano è un’altro articolo, più vecchio, comparso su Repubblica giorni fa..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *