Esperti di informatica #2

Ed eccoci al secondo episodio.

Ho fatto tutte le prove del caso e tutto funziona a dover sul sito dell’associazione. E la cosa mi è stata pure confermata dalla mia solita angela custode di WP & dintorni (beh, non solo quello, ma in questo caso ha svolto questa funzione).

Ho quindi mandato al tipo questa email:

Guarda, non capisco il problema.

Sono appena entrato con la mia utenza, la tua e quella presidente. Ho fatto delle modifiche all’articolo che vengono regolarmente salvate (puoi vedere vedere nell’elenco delle revisioni a fondo pagina nel post) e visualizzate (se carichi la pagina del post XXX vedrai che ho messo in italico una piccola parte della prima frase, proprio con la tua utenza che dici non funzioni.

Che browser usi? Ho fatto prove con Chrome, Firefox, Explorer (anche il 6) e non ci sono problemi di compatibilità. Hai provato a svuotare la cache?

Nel caso, fammi uno screenshot della pagina.

E sapete lui cosa mi ha risposto, questa sera, con 3 email di seguito?

1:

MA COME TI PERMETTI? RIMETTILO COME PRIMA, NON TI HO DATO IL PERMESSO DI MODIFICARE L’ARTICOLO CHE IO HO REDATTO.

2:

vergognati

3:

guarda è stata un’azione ignobile, mi complimento.
SPERO CHE TU LO RIMETTA A POSTO AL PIù PRESTO

Ora cancello il DB.

Veramente

11 pensieri su “Esperti di informatica #2

  1. E dove avrebbe guadagnato i punti di esperto informatico questo tipo?
    Tra l’altro, una delle caratteristiche degli incompetenti è quella di non condividere la loro preparazione, proprio perché c’è ben poco da condividere e sotto sotto lo sanno, così per nasconderlo a sè stessi fanno gli offesi.

  2. La gente stanno male.
    Allora: armati di pazienza, rimetti il post com’era (sic) e spiegagli che cosa sono le revisioni e come ripristinarle passo passo, e chiarendogli che ti sei permesso di modificare il suo post proprio perché WordPress permette con un click di tornare alla sua preziosissima versione originale.
    Poi gli chiedi nuovamente quello che gli hai chiesto nella prima e-mail.
    Se continua su quel tono, gli dici che questo atteggiamento è intollerabile e gli dici che non sei più disponibile ad aiutarlo, e non gli rispondi più.
    Ma mi raccomando, con gentilezza, niente insulti, e signorilità.
    Poi se qualcuno ti chiede perché non sei più disponibile, gli giri le sue risposte 😉

  3. Ma questo ragazzo ha proprio dei problemi seri, ma seri seri seri…
    Io più che dargli consigli metterei in calce alla prossima e-mail l’indirizzo di un bravo psicanalista, così tanto per tagliare la testa a l toro, con signorilità 😉

    A parte le cempiate concordo con xlthlx, non devi cedere alla tentazione di sbroccare, sennò rischi di prestare il fianco ad eventuali critiche.

  4. Altra nuovissima mail:

    NON IMPORTA CHE COS’HAI CAMBIATO
    IL TUO ATTEGGIAMENTO è VERAMENTE STUPIDO
    VAFFANCULO

    Ho risposto spiegandogli con calma di nuovo che quello che ho fatto l’ho fatto solo per motivi di diagnostica e risolvere il problema, gli ho ri-spiegato delle revisioni e che quando vuole può tornare al suo articolo originale.

    In ogni caso ho mandato una mail al presidente e a tutti gli altri dell’associazione per far presente la cosa e vediamo cosa mi rispondono.

  5. tra l’altro mi pare abbastanza consapevole del fatto che tutto maiuscolo sia urlare: nel post da lui scritto solo alcune frase sono tutte maiuscole e corrispondono hai momenti più “concitati”.
    semplicemente mi pare una persona abituata a urlare, piuttosto frequentemente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *