Free magenta!

Oggi ho letto una notizia che mi ha lasciato un po’ perplesso: la tedesca T-mobile ha registrato il colore magenta, sì, proprio il 100% magenta come suo. E’ il colore del suo marchio, quindi solo lei lo può usare.
Così, dopo aver visto copyright su ogni possibile cosa, siamo arrivati al punto in cui si registrano i colori. E così d’ora in poi dovremo dire Magenta© o Magenta™? E soprattutto, potremo ancora usarlo così liberamente come facciamo ora?

T-mobile copyright
Ebbene sì, avete letto bene.. “il colore magenta è marchio registrato di Deutsche Telekom. Ed ecco quello che ne scrive:

The plaintiff, Deutsche Telekom AG, which uses the colour “magenta” for designating its services and in its advertisements and/or commercials, has been the owner of the colour mark No. 395 52 630 “magenta” (RAL 4010) since September 12, 2000 which was registered on the basis of a proven secondary meaning (i. a. for goods and services in the field of tele-communications). Furthermore, the plaintiff is also the proprietor of Community colour mark “magenta” registered on August 3, 2000.

E cosa ne consegue? Beh, nel 2001 una società tedesca è stata denunciata per aver creato una campagna promozionale sulla stampa nazionale in diversi colori. Tra cui anche il Magenta. Guai!

We have registered the color of magenta as a trademark in the telecom and online services sector,” Telekom spokesman Peter Kespohl says. “We have to go after infringers to protect this trademark.”

Sono sinceramente disgustato.. un colore è un copyright? Quindi.. niente giallo perchè è delle Poste, l’arancio è di TNT, un arancio più chiaro è di Wind, che però detiene anche il verde di Infostrada, Apple ha il bianco, Rai2 il rosso, e Banca Intesa col suo arcobaleno si prende tutti i colori rimanenti. Quindi.. che colori potrò usare per far pubblicità? Che colori potrò indossare? E’ l’inizio di una tragedia epocale, anche perchè il copyright vale in tutta Europa!

E noi cosa possiamo fare? Come al solito sul web le iniziative non tardano a partire. C’è chi vira le foto, chi cambia il tema agli spaces o ai blog, chi si informa direttamente da chi ne sa qualcosa di colori, chi firma la petizione. Ma una cosa è chiara: mica possiamo privarci di uno dei componenti della luce solo per i presunti diritti di una società di telecomunicazione!

E io? Beh, dopo questa notizia, mi sono messo a giocare – per la prima volta – coi temi di blogger. Armato di photoshop e una buona base di fortuna, ecco nascere questo spazio. Non so cosa potrà diventare questo spazio, cosa ci scriverò, quello solo il tempo lo potrà dire…

3 pensieri su “Free magenta!

  1. ma com’è possibile? LOL
    se hanno registrato il pantone ha anche senso, sono colori non riproducibili nella comune stampa a quadricromia.
    che abbiamo proprio registrato il magenta è folle, davvero.
    come può un colore essere un marchio registrato di un’azienda?
    chi userebbe più l’arancione vodafone allora? o il rosso tim?
    ma daiii
    è follia pura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *