Niente sonno

Ovviamente, non riescivo a dormire.

Così, per conciliarmi il sonno, ho messo su un episodio di Nip/Tuck. Uno, due, tre. Fino ad arrivare alla fine (drammatica) della serie. Giusto per tirarmi su il morale.

E ora che è finita, ora che ho buttato via ore preziose di sonno prima dell’esame di domani, non riesco – ovviamente – ancora a dormire.

Perchè non faccio altro che ripensare e rivedermi lì sopra, in corridoio. Sento di nuovo il gelo ai piedi e l’angoscia per il mio immobilismo.

Che forse non avrebbe cambiato nulla, ma mi detesto.

Ho la sensazione di aver sbagliato a non fare nulla.

E mi odio, profondamente, perchè, come al solito, lascio che le cose succedano, senza tentare di influenzarle a mio vantaggio, per poter tentare di vivere meglio, per me e per tutti quelli che mi stanno intorno.

6 pensieri su “Niente sonno

  1. Super in bocca al lupo…
    sono pienamente d’accordo con gatto nero (la prossima cena che facciamo,vieni anche tU?)
    non potevi e non dovevi fare nulla sarbbe stato inutile, avresti solo peggiorato la situazione…

  2. Vedrai che l’esame andrà, non ho dubbi.. abbiamo un genietto “fra le mani”. 😉

    Per il resto, prova anche a pensare che qualche volta la rabbia (e le cose che si dicono quando si è arrabbiati non sono sempre ciò che realmente si pensa) è l’unico modo per non essere sopraffatti da tutto il resto (lacrime, singhiozzi & co.).

    E poi, la mamma è sempre la mamma. Tutta la rabbia che può avere scomparirà pian piano.. del rsto sei e sempre sarai “il suo bimbo”… anche quando avrai 45 anni!! 😉

  3. No, non odiarti, hanno ragione Gatto nero e Francesca, non ti devi odiare perchè è quello che vogliono loro, e perchè fino ad ora hai sempre fatto le scelte più giuste.
    Andrà tutto bene, vedrai!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *