Stoccolma: un riassunto di sfighe varie ed eventuali

Breve riassunto delle sfighe di questa 4 giorni svedese, che adesso è meglio che mi metta sotto le coperte:

  • arrivati al figosissimo e centralissimo Sheraton la convenientissima prenotazione risultava annullata causa errore della carta di credito e causa mia non risposta ad una mail mai arrivata; risolto – dopo arrabbiature varie – con una nuova prenotazione online fatta direttamente dall’iPhone, sotto il portico dell’albergo. Meno conveniente della prima, ma per lo meno avevamo dove dormire;
  • sabato mi compaiono delle macchie rosse su faccia mani braccia e torace. Andiamo all’ospedale: dopo essere stato oggetto di studio delle infermiere, sono stato visitato da un dottore svedesissimo che sosteneva fosse una semplice reazione allergica, magari al bagnoschiuma aromatizzato dello Sheraton;
  • febbre varia ed eventuale;
  • domenica sera scopro di essere diventato rosso a macchie bianche e blu, febbre alta, infezione sulle tonsille. Torniamo in ospedale. Sono ancora una volta oggetto di studio, tra tirocinanti, medici, specialisti, studenti del Karolinska Universitetssjukhuset. Personaggio preferito: la dottoressa Kris di Kris&Kris di MTV e dottor Kelson che girava sul triciclo per l’ospedale. Fatti gli esami del sangue. Nulla di grave, solo mononucleosi.

Sgrunt.

Seguirà – probabilmente sul blog di chi sapete voi – post con le cose belle (l’Amo crocerossino, il Vasa, il barettino in piazza accademia, il Moderna e la carta da parati di Andy Warhol, la Hall dello Sheraton e la King Suite vista canale)!

8 pensieri su “Stoccolma: un riassunto di sfighe varie ed eventuali

  1. Attenzione a non sottovalutarla, se è quella in forma lieve ti passa velocemente ma se ti pigli quella tosta sono cazzi.
    Uno dei sintomi è una spossatezza improvvisa e limitante che ti mette fuori gioco per giorni, alternata a colpi di salute e buonumore.

  2. Misericordia…

    No guarda.. non si può.
    Mi rifiuto di crederci.

    Se vuoi un consiglio da perito (turistico) direi di PRETENDERE un risarcimento dall’UNTORE…

    Oddio, però mi ci vi immagino… E sai perchè tutto questo? Perchè non hai mangiato il gelato di Hallo Hitty che tiene lontano le sfighe!
    RIMEDIA! 🙂

    riposati e curati.

    Però un viaggio negli ospedali del nord dev’essere una figata…
    UN sistema sanitario diverso dal nostro…
    Potresti fare un bel resoconto tipo puntata di ER..

    -Il Dottor Smudlog in sala visita 2.-
    “Buongiorno, Lei come si chiama?”
    “Lore!.. Dottore… dottore cos’ho?”
    “Allora, un qualche tirocinante che possa dirmi di che cosa si tratta?”
    “Non lo so: la sindrome di Munchausen?”
    “No, reietta del corso di epidemiologia! Va bene, ve lo dico io se no famo notte.. che già qui diventa notte tardi, evitiamo che cali anche prima… è MONONUCLEOSI”
    “Dottore, ed ora?”
    “Se ne torni in Italia passando per Lourdes.. Amen” -Il Dottor Smudlog in Emergenza 1- “Ora devo andare.. vedrà, starà meglio… si riguardi e non baci nessuno…”

  3. nono
    non ci siamo capiti, non era ER, era Grey’s + Scrubs, almeno un dottore girava per il reparto con un monopattino e uno con uno di quei così enormi a due ruote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *