Amici del paesello

Nella foga di questi giorni, ho utilizzato questo mio spazietto nel mare del web anche come valvola di sfogo, per riordinare le idee e tentare di capire come stavo.

E un commento appena ricevuto, mi ha fatto tornare in mente che, alla fine, questo blog, potrebbe leggerlo chiunque e che, nella cerchia di chi legge e non si palesa ci sono anche alcuni amici del paesello, a cui, effettivamente, certi aspetti di me potrebbero sembrare una novità.

La volontà di dire qualcosa, parlare, mostrare anche questa parte nascosta di me c’è sempre stata.

Ma è stata frenata dalle solite incognite.

L’incognita dell’accettazione, la paura di rimanere solo, di perdere degli Amici che ho sempre considerato e che considero molto importanti e che, anche se non lo sanno, mi hanno dato una mano ad affrontare momenti difficili, semplicemente con la loro compagnia, la loro vicinanza, le pizzate, le serate cinema o i wiiparty.

Può essere brutto o strano venire a sapere certe cose di me dal mio blog e per questo mi scuso, con la speranza che le mie paure fossero solo stupide e insensate elucubrazioni mentali che non hanno alcuna attinenza con la realtà.

See you soon,
Lo

Un pensiero su “Amici del paesello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *