113 – inaspettato

E poi, quasi inaspettato, arriva lui.

Un sabato, che sembra una domenica in questa settimana così spezzata dal Natale e da rientri a lavoro per singoli giorni.

Sveglia presto per sbrigare un po’ di commissioni e poi giri vari per passare a salutare chi non si è riusciti a salutare prima di Natale e poi tornare a casa e sistemare un po’ quelle mail di lavoro tralasciate da troppo tempo e chiudere un po’ di task.

E, alla fine, l’inbox zero ringrazia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.