Fuori, dentro, lontano

Fuori, tutto sembra cupo e buio.
Ma è all’interno che si consuma il dramma maggiore.
La mente corre da una parte all’altra. Fa una cosa, ne pensa altre mille in una frenesia che non può reggere a lungo.
Il cuore è freddo, schiacciato da una sensazione costante di angoscia, paura, timore.
In lontananza lo spettro della solitudine, pronto ad impossessarsi della preda al momento opportuno…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *