Azione/reazione

Sei arrabbiata?

Non mi vuoi parlare e mi hai completamente ignorato a cena.

Bene, fai pure.

Non me ne frega assolutamente nulla.

Perché qui, se uno dovrebbe essere arrabbiato, sono io.

Dite che le cose sono cambiate, che voi siete cambiati e sono io che non ho fatto nulla. Ne siete sicuri?

Perché non avete fatto un – che sia uno! – passo in avanti. Verso di me, verso la mia situazione, verso chi è importante nella mia vita.

Volete continuare ad ignorarlo?

Bene, fate pure.

Ma così facendo, ignorate (e allontanate) me.

Un pensiero su “Azione/reazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *