Meno peggio del previsto

Che poi, in realtà, è andata decisamente meglio del previsto.

Siamo partiti alla lontana, presentando le altre cose che avevamo già fatto.

E gli occhi della prof che si illuminavano e continuava a dire alle assistenti (e all’altro professore) che avevamo fatto questo e quello.

Spiegazione della scatola, visione dei Flipbook, delle matrici, lattici e selezione dei timbri.

Per poi passare alla selezione delle texture stampate su carte speciali. Ed è rimasta estasiata.

Poi è arrivato il mio turno, esponendo la parte della griglia. Non so come mi sono inventato che abbiamo realizzato una griglia semplice, pulita, senza fronzoli per dare priorità al contenuto. La stampa su una carta panna richiama il cartone interno del contenitore e la trama evidente genera imperfezioni nella stampa, richiamando il lavoro analogico precedentemente svolto. E l’ho detto tutto di seguito, senza fiatare, con la prof. che si esaltava man mano che girava le pagine.

Boh.

È rimasta soddisfatta.

Tutto è bene quel che succede bene.

E mi raccomando, studiate bene per l’orale!

6 pensieri su “Meno peggio del previsto

  1. aspetta, alla valutazione di oggi erano presenti anche altri docenti?
    e lei mostrava loro entusiasta il vostro lavoro?
    questo spiegherebbe perché vi ha stressato tanto l’anima: puntava su voi (e magari solo su pochi selezionati gruppi?) per fare bella figura con gli amici-colleghi.

    a volte i prof fanno di queste cose.
    a volte.
    magari in questo caso mi sbaglio.

  2. No, che amici-colleghi!

    Byb, stai attento quando parlo/scrivo!

    Questo corso ha 2 docenti titolari (di uno.. boh, non si sa che faccia lì) e almeno 5-6-7 assistenti, una più inutili delle altre, tranne la mitica C.

    Per i lavori, Egy, sarà difficile. Settimana prossima li ritirano (e non li rivedremo mai più).

  3. Lore! avevo immaginato fossero gli altri titolari-assistenti, ma questa non è la loro parte del corso, no? immagino alcuni non avessero mai visto nulla riguardo a questa parte, o sbaglio?

  4. Molte cose sono analogiche…
    in digitale solo l’ultima parte (che forse è pure la meno bella).

    Entro giovedì devo scannerizzare/fotografare tutto (anche perché lo vogliono su DVD), quindi in ogni caso avrò dei ricordi di qullo che abbiamo fatto.

    Ma sarà triste non vedere più tutti quei timbri, lattici, pattern, texture in giro per casa…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *