Poche semplici regole per arrivare a lavoro già stressato

  1. Ricordarsi all’ultimo che il casello dietro casa è chiuso.
  2. affrontare l’attraversamento di ben 3 paeselli, inserendosi nel serpentone di macchine dirette verso l’autostrada
  3. vedere un camion tagliarti la strada, ad un semaforo, che per lui era rosso
  4. sbagliare strada alla rotonda successiva, perchè, sovrappensiero stavi andando col pilota automatico verso gli amici della grande città, non verso la lingua d’asfalto che ti condurrà al lavoro
  5. fare inversione, un po’ sporca, al semaforo succesivo
  6. trovarsi davanti un camion che va a 20 all’ora
  7. il suddetto camion ti abbandona solo alla rotonda del casello dell’autostrada. Oltre al danno, la beffa
  8. in autostrada ci sono un po’ di soliti imbecilli
  9. a Milano ci sono un po’ di soliti imbecilli
  10. stanno ancora intonacando quel cavolo di sottopassaggio
  11. un camioncino esce dallo stop (senza passare dal via), ti taglia la strada e inchioda, per entrare in un parcheggio
  12. mentre hai la freccia sinistra lampeggiante, perchè devi andare a sinistra, un mercedes nero tenta di superarti, a sinistra, perchè deve andare dritto
  13. esci dalla macchina e schiatti nell’afa milanese
  14. arrivi in ufficio, fai presente che stanno facendo un po’ di casino con i tuoi stipendi e le risposte non ti convincono

3 pensieri su “Poche semplici regole per arrivare a lavoro già stressato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *