Archivi tag: canzoni

Un bene dell’anima

Una canzone tratta da Lorenzo 2015 CC., il nuovo album di Jovanotti, in uscita a breve. L’album è in prevendita su iTunes e Un bene dell’anima è una delle tracce disponibili in anteprima. Una di quelle canzoni che la senti e niente, inizi a pensare.

Che cos’è un amico
nessuno lo sa dire
centomila libri
non lo sanno spiegare
nonostante ogni giorno
esca fuori uno
con una teoria
con qualche bella idea
la filosofia non me l’ha ancora detto
come mai un casino
sembra un posto perfetto
come mai un difetto
rende bello un viso
come niente più del caos
può essere preciso

Quanto abbiamo riso
e quanto rideremo
come in quella foto
che ho la faccia da scemo
quante notti svegli
a raccontarci storie
a cantare canzoni
cambiando parole
forse è tutto qui
che cosa vuoi che dica
forse è proprio questo
il bello della vita
poter dire un giorno
è stata una fatica
ma,
ma ti voglio un bene dell’anima
oh oh
io ti voglio un bene dell’anima

Rimanerci male per una stronzata
essere gelosi di una fidanzata
fare finta di niente
ma sentire nel petto
che qualcosa manca
ancora di non detto
essere d’accordo
che non si è d’accordo
segnati sta cosa
prima che mi scordo
ridi perché a me il tramonto mi commuove
dopo che un tramonto mi portò via il sole
e vai dal dottore anche se non hai niente
io ho una soluzione per il medio oriente
io trasformo in mito
anche una gomma bucata
tu daresti un occhio
per una battuta
forse è tutto qui
che cosa vuoi che dica
forse è proprio questo
il bello della vita
poter dire un giorno
è stato una fatica
ma,
ma ti voglio un bene dell’anima
ohh ohh
io ti voglio un bene dell’anima
eh eh
io ti voglio un bene dell’anima
oh oh
io ti voglio un bene dell’anima
è forse tutto qui
che cosa vuoi che dica
forse è proprio questo
il bello della vita
poter dire un giorno
è stato una fatica
ma io ti voglio un bene dell’anima
oh oh
io ti voglio un bene dell’anima
e io ti voglio un bene dell’anima

Random: song

Oggi ho riprovato l’ebrezza di attivare il casuale su tutta la libreria musicale memorizzata sull’iPod.

Molte canzoni saltate a pie’ pari, ma son saltati fuori tanti ricordi e alcune sorprese.

Nobuo Uematus (il compositore di tutte le colonne sonore di tutti i Final Fantasy), una canzone di Robbie Wiliams feat. Pet Shop Boys che manco sapevo esistesse, GGD’AG che remixa Bennato, la mitica Rockafeller Skank, gli ABBA, i Velvet Underground, i New Radicals.

random song

Peccato solo che il viaggio non è stato poi così lungo…

Miti da sfatati là, nella terra in cui tutto è strallato

Maracaibo, balla al Barracuda, sì ma balla nuda, zà zà.

Sì ma le machine pistol, sì ma le mitragliere, era una copertura faceva traffico d’armi con Cuba,

innamorata, si, ma di Miguel, ma Miguel non c’era, era in cordigliera da mattina a sera.

Sì ma c’era Pedro, con la verde luna, l’abbracciava sulle casse, sulle casse di nitroglicerina.

torno’ Miguel torno’, la vide e impallidi’, il cuor suo tremo’, 4 colpi di pistola le sparò.

Maracaibo, mare forza 9, fuggire si ma dove? Zà zà.

L’albero spezzato, una pinna nera, nella notte scura, come una bandiera,

morde il pescecane, nella pelle bruna, una zanna bianca, come la luna.

Maracaibo, finito il Barracuda, finì col ballar nuda, zà zà.

Un gran salotto, 23 mulatte, danzan come matte, casa di piaceri per stranieri,

130 chili, splendida regina, rum e cocaina, zà zà.

Se sarai cortese, ti fara’ vedere, nella pelle bruna una zanna bianca come la luna.

maracaibo

E no, giusto per sfatare questi miti nazional-popolari, comuni anche tra chi non dovrebbe commettere questi sbagli, non è mai stata cantata della Carrà. Men che meno è una sua canzone.

È la canzone più famosa della Luisa “Lu” Colombo, finita addirittura nella soundtrack di “Vacanze di natale 1982” (e già. Sono più di 27 anni che ci tampinano con questi film osceni).

E rieccole qui

Avevo scoperto questo gruppo al fantastico concerto dei Muse al Forum di Assago qualche anno fa, visto che facevano da gruppo di supporto.

E ora rieccoli/e. Con la loro solita carica di allegria e energia. Con la solita folle cantante. Quella che ha passato tutto il concerto dei Muse a ballare nel sotto palco assieme a noi.

The Noisettes con Don’t Upset the Rhythm

[media id=17 width=320 height=240]

Viva la vida by Germanotta

[media id=10 width=320 height=240]

Cioè, io non ho parole.

L’originale dei Coldplay di Viva la vida non mi piaceva, non la sopportavo. E ora mi piace un sacco questa versione della GaGa.

Lei è spettacolare. E riesce a fare di tutto nella sua follia. E io temo di esserne ossessionato.

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

via Popslut

Non è una colpa, nemmeno una malattia

Un altro, ottimo post del buon sonounprecario su quella canzonaccia che rischiava di vincere il festival.

E ovviamente, sono saltate fuori le solite polemiche. E i soliti discorsi “e bah ma tanto è solo una storia”, che ho sentito troppe volte.

Ottima, a riguardo, la risposta di Suszukimaruti:

Quindi il “raccontare una storia” ci esime automaticamente dal giudizio sul *contenuto* della suddetta storia? E soprattutto ci esime dal giudicare le premesse della storia?

(perché i difensori di Povia non la contano giusta o ignorano il fatto che la canzone sostanzialmente dice che Luca era diventato gay perché aveva problemi in famiglia. La premessa è evidente: secondo Povia (o chi lo manovra) l’omosessualità è una devianza, il frutto di un trauma, di una situazione scomoda, ecc.)

Quindi se domani salta fuori uno che in una canzone racconta una storia in cui i campi di concentramento non sono mai esistiti, tutti zitti?

Quello che fa uomini gli uomini è proprio la capacità di giudicare la Storia. E le “storie”.

Io fortuna che non l’ho ancora mai sentita in radio. E se qualche collega la mette in ufficio, prendo le mie belle cuffiette bianche e sparo la musica a tutto volume

Back to the corner where I first saw you

The man who can’t be moved dei The Script.

Una canzone veramente bella, dolce, ma triste e malinconica.

Proprio quello che ci vuole ora?

Going back to the corner where I first saw you,
Gonna camp in my sleeping bag I’m not gonna move,
Got some words on cardboard got your picture in my hand,
Saying if you see this girl can you tell her where I am,
Some try to hand me money they don’t understand,
I’m not…broke I’m just a broken hearted man,
I know it makes no sense, but what else can I do,
How can I move on when I’m still in love with you…

Cos if one day you wake up and find that you’re missing me,
And your heart starts to wonder where on this earth I can be,
Thinking maybe you’ll come back here to the place that we’d meet,
And you’d see me waiting for you on the corner of the street.

So I’m not moving…
I’m not moving.

Policeman says son you can’t stay here,
I said there’s someone I’m waiting for if it’s a day, a month, a year,
Gotta stand my ground even if it rains or snows,
If she changes her mind this is the first place she will go.

Cos if one day you wake up and find that you’re missing me,
And your heart starts to wonder where on this earth I can be,
Thinking maybe you’ll come back here to the place that we’d meet,
And you’d see me waiting for you on the corner of the street.

So I’m not moving…
I’m not moving.

I’m not moving…
I’m not moving.

People talk about the guy
Who’s waiting on a girl…
Oohoohwoo
There are no holes in his shoes
But a big hole in his world…
Hmmmm

and maybe I’ll get famous as man who can’t be moved,
And maybe you won’t mean to but you’ll see me on the news,
And you’ll come running to the corner…
Cos you’ll know it’s just for you

I’m the man who can’t be moved
I’m the man who can’t be moved…

Cos if one day you wake up and find that you’re missing me,
And your heart starts to wonder where on this earth I can be,
Thinking maybe you’ll come back here to the place that we’d meet,
And you’d see me waiting for you on the corner of the street.
[Repeat in background]

So I’m not moving…
I’m not moving.

I’m not moving…
I’m not moving.

Going back to the corner where I first saw you,
Gonna camp in my sleeping bag not I’m not gonna move.

Kerli – Creepshow

[media id=6 width= 480 height= 295]

Lo ammetto.

L’album di Kerli mi piace proprio tanto!

E questo video.. boh. Particolare, molto particolare

I’m from a land called secret Estonia
Nobody knows where it’s at
Nobody knows where it’s at
Nobody knows where it’s at

Ice cream mountains and chocolate skies
Nobody knows where it’s at
Nobody knows where it’s at
Nobody knows where it’s at

Welcome to the creepshow
Welcome to the creepshow
Welcome to the creepshow
Welcome to the, welcome to the
Welcome to the creepshow
Welcome to the creepshow

I’m from a land called Secret Estonia
Nobody knows where it’s at
Nobody knows where it’s at
Nobody knows where it’s at

Cinnamon houses and licorice flies
Nobody knows where it’s at
Nobody knows where it’s at
Nobody knows where it’s at

Welcome to the creepshow
Welcome to the creepshow
Welcome to the creepshow
Welcome to the, welcome to the
Welcome to the creepshow
Welcome to the creepshow

Põdral maja metsa sees
Väiksest aknast välja vaatab
Jänes jookseb kõigest väest
Lävel seisma jääb
Kopp-kopp lahti tee, metsas kuri jahimees
Jänes tuppa tule sa, anna käppa ka

Welcome to the creepshow
Welcome to the creepshow
Welcome to the creepshow
Welcome to the, welcome to the
Welcome to the creepshow
Welcome to the creepshow
Welcome to the creepshow
Welcome to the creepshow
Welcome to the creepshow
Welcome to the, welcome to the
Welcome to the creepshow
Welcome to the creepshow
Welcome to the creepshow

Mates of State – My Only Offer

Bought a home, we bartered right
So we kissed to, and caught a light
Those pictures on the walls
Small talk in a bedroom hall

Can’t make it home tonight
Go to sleep and leave the light
I pretend to make a call
Loose talk in a bedroom stall

Oh, oh, oh
It’s my only offer
Stifle copies of myself
Oh, oh, oh
There’s someone else

My friends, they all agree
Give into our defeat
In secret we believe
We’re nothing, nothing, nothing
That we need

No, oh, oh
It’s my only offer
Stifle copies of myself
Oh, oh, oh
With Someone else

I always wanted to be
The face in front of me
Debating a life
Sipped out the energy

Built up a wall
Made out of finer things
Pile it high
So we could barely see it

No, oh, oh
It’s my only offer
Oh, oh, oh
My only offer

Oh, oh, oh
My only offer
Stifle copies of myself
Oh, oh, oh
It’s all I have to offer

Scoperta qualche notte fa, su RadioNation 3, durante Casa Stefigno.

Kerli – Walking On Air

Lo ammetto.

Adoro questa canzone. E la ascolterei continuamente e appena mi entra in testa, non mi esce più.

E il video è bello, ma veramente bello. Ma ha un non so che di malinconico. E inquietante. Molto.

[media id=4 width=480 height=283]

There’s a little creepy house
In a little creepy place
Little creepy town
In a little creepy world

Little creepy girl
With her little creepy face
Saying funny things
That you have never heard

Do you know what it’s all about?
Are you brave enough to figure out?
Know that you could set your world on fire
If you are strong enough to leave your doubts

Feel it and breathe it, believe it
And you’ll be walking on air
Go try, go fly so high
And you’ll be walking on air

You feel this, unless you kill this
Go on and you’re forgiven
I knew that, I could feel that
I feel like I am walking on air

She has a little creepy cat
And a little creepy bat
Little rocking chair
And an old blue hat

That little creepy girl
Oh, she loves to sing
She has a little gift
An amazing thing

With her little funny eyes of hazel
With her little funny old blue hat
She will go and set the world on fire
No one ever thought she could do that

Feel it and breathe it, believe it
And you’ll be walking on air
Go try, go fly so high
And you’ll be walking on air

You feel this, unless you kill this
Go on and you’re forgiven
I knew that, I could feel that
I feel like I am walking on air

Flitter up and hover down
Be all around, be all around
You know that I love you, go on

Feel it and breathe it, believe it
And you’ll be walking on air
Go try, go fly so high
And you’ll be walking on air

You feel this, unless you kill this
Go on and you’re forgiven
I knew that, I could feel that
I feel like I am walking on air

I am walking on air
I am walking on air
I am walking on air