Deliri [di un sabato pomeriggio]

È che a volte sei stufo di tutta questa popolarità. Di persone che ti conoscono, leggono, ma non hanno il coraggio di commentare, mandarti una mail o scambiare quattro chiacchere e affrontare l’argomento.

E allora hai solo voglia di avviare la CyberPaperella, fare login sul tuo account effetipì, fare un mela-a e un mela-del e poi premere yes, delete. Forever.

Poi passeresti diretto a Facebook.

Ma tutto per cosa? Per poi avere di nuovo bisogno di un blog. E quindi cercare un nuovo nome, un nuovo theme, reinventare te stesso online. Sì, cambiare pelle si può. Ma a che prezzo?

E allora rimani qua. Confidi nell’intelligenza dei lettori guarda che so anche non te lo dico, perché ecco, insomma, il problema l’hai espresso più e più volte. Ma niente, niente, niente.

E allora che si fa?

Boh, non so.

Anzi, no, chissene.

E me ne torno di sopra a fare le tavole e ad ascoltare gli Honeycut.

4 pensieri su “Deliri [di un sabato pomeriggio]

  1. ma tanto poi tutte le visite sono tracciate, no?
    sai benissimo chi viene a fare visita.
    cioè, sai benissimo da quale contratto internet sono arrivati qui, con quale programma, sistema operativo, potenza del computer e definizione dello schermo.
    conoscendo i numeri di telefono, contratti telefonici, etc… di amici, parenti, case e uffici, dovresti riconoscerli.
    in più di ogni contatto dovresti sapere quanto tempo passa su ogni singola pagina del blog, se sfoglia le pagine vecchie, gli archivi, etc…

    e spiegalo chiaramente una volta per tutte, perché questi sono somari informatici, mica sanno che quando entrano in un sito altrui, accettano automaticamente di rinunciare alla propria privacy su un sacco di argomenti, faglielo sapere tu.

    scrivi una guida alle statistiche del tuo blog 4dummies

  2. No che non son tracciate.
    Mi son giustamente dimenticato di inserire il code di Analytics, quando ho cambiato il theme!
    Argh!
    Ora rimedio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *