Pensieri (che mi tengono sveglio)

Oggi mi sentivo inutile.

Una volta lei era il genio, la creatività, la pazza con le idee. Io ero bravo e riuscivo a realizzarle. E funzionavamo.

Oggi lei è ancora geniale, creativa, pazza. Ma ha frequentato un’ottima scuola ed è diventata pure brava, bravissima. Prende, fa, disfa, pasticcia, gioca con le immagini, i font, i colori, gli effetti e gli strumenti.

Io, invece, tra leggi, numeri, formule e grafici mi sono perso, mi sono arrugginito e mi sono spento, sono rimasto indietro.

E oggi mi sentivo inutile.

E mi chiedevo che senso ha fare il test, che senso ha inseguire, illudendomi, una strada che non mi porterà da nessuna parte?

E così inizio a pensare. E a non capire. Cosa devo o non devo fare, quale sia la scelta giusta o la meno sbagliata.

E ho voglia di fuggire. Fuggire dalla situazione in cui mi ritrovo, fuggire da casa, fuggire da test.

E mi sommergo di cose da fare, per poter agire e non dover decidere.

Ma purtroppo per me, rimugino tutto, a fine giornata, sotto le coperte, tentando di dormire.

E si trasformano in incubi tremendi, che non mi fanno dormire: enormi massi bianchi cadono dall’alto mentre sto tornando a casa in macchina. Uno di questo masso cade davanti a me. Lo prendo in pieno e l’auto si schianta, con tanto di scena al rallentatore in cui la macchina si accartoccia su di me, schiacciandomi e soffocandomi sempre di più finchè, d’un tratto, non mi sveglio tutto sudato.

6 pensieri su “Pensieri (che mi tengono sveglio)

  1. Un forte abbraccio,
    stretto stretto,
    quasi a strangolo 😛
    VEdrai che quantomeno la mancanza di ossigeno ti farà dormire per un po’ 😛
    Ma scusa, non hai pensato, in tutto questo bailamme di pessimismo, che forse è il tuo turno per fare un’ottima scuola
    che ti permetta di scrostare la ruggine e tornare a risplendere?!

  2. Fai il test e falla finita.
    Vai a fare una scuola proprio per imparare, e per disarrugginirti.
    Diventerai bravo come e più di lei, e lei si dovrà sforzare a migliorare, e tu anche, e così in continuo.

    Stai tranquillo, le cose si sistemano. Sempre.

  3. Dài, qui è pieno di gente che fa il tifo per te!
    Fa’ il test, frequenta la scuola, e troverai la tua strada, che non necessariamente sarà di genialità e di pazzia, ma sarà la tua.

    E poi “la pazienza è la prima virtù del genio” (F.Chopin)

    E poi se non vai a fare il test i massi bianchi te li lanciamo tutti sulla testa!!! 😛

  4. Grazie a tutti e due per il commento.
    Però, in definitiva, per quanto mi lagni, penso proprio che il test andrò a farlo (se non altro per non aver il rimpianto di buttato via 50€ di iscrizione per nulla :S).

    Comunque sì, sono alla ricerca dell'”ottima scuola”, ma, al momento, per come mi sento io e per quello che mi sembra di avere bisogno, non credo che sia il Politecnico e il suo corso di design della comunicazione. La mia prima scelta è un’altra, di cui ho già passato una prima fase del test di ammissione e il test di lunedì dovrebbe essere, principalmente e ovviamente solo se lo passo, un eventuale ancora di salvezza nel caso in cui non passi la selezione per la mia prima scelta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *