Alitalia: leggero restyling o collier di diamanti?

Originally posted on Poliving.it

Un nuovo spot Alitalia.

Con un leggero restyling del logo.

Come prima, solo che ora è in italico.

Operazione realizzata da Saatchi & Saatchi, che già che c’era ha cambiato leggermente il Pantone e ha arrontondato un po’ i bordi.

Costo dell’operazione? 520 mila euro (per disegni e materiali – ? -), sborsati tra il 2005 e il 2006.

Ma era Alitalia quella che è fallita? Quella che ha lasciato i debiti allo Stato, abbandonato Malpensa, lasciato a casa un po’ (bel) di dipendenti?

Via Bastet
Via Il Sole 24 Ore
Via Paul the Wine Guy
Via Beautiful life

3 pensieri su “Alitalia: leggero restyling o collier di diamanti?

  1. Ma vogliamo dirlo che è uno spot brutto?
    Cerca di ripetere l’effetto Fiat – lo spot della 500, bellissimo – ma: ci mette una canzone di sottofondo ORRIBILE (o meglio: poco coinvolgente); sceglie personaggi a caso; sceglie foto brutte.
    Quanto hanno pagato per ‘sta porcata?

  2. Sarà incluso nei costi pubblicitari complessivi pari a circa 22 milioni che la società ha sostenuto nel 2006, divisi tra Saatchi & Saatchi e Mindshare?

    Comunque, tanto, che dire, forse io con iMovie riuscivo a farlo persino più bello? Loro hanno usato il Windows Movie Maker..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *