Alitalia: leggero restyling o collier di diamanti?

Originally posted on Poliving.it

Un nuovo spot Alitalia.

Con un leggero restyling del logo.

Come prima, solo che ora è in italico.

Operazione realizzata da Saatchi & Saatchi, che già che c’era ha cambiato leggermente il Pantone e ha arrontondato un po’ i bordi.

Costo dell’operazione? 520 mila euro (per disegni e materiali – ? -), sborsati tra il 2005 e il 2006.

Ma era Alitalia quella che è fallita? Quella che ha lasciato i debiti allo Stato, abbandonato Malpensa, lasciato a casa un po’ (bel) di dipendenti?

Via Bastet
Via Il Sole 24 Ore
Via Paul the Wine Guy
Via Beautiful life

3 pensieri su “Alitalia: leggero restyling o collier di diamanti?

  1. Ma vogliamo dirlo che è uno spot brutto?
    Cerca di ripetere l’effetto Fiat – lo spot della 500, bellissimo – ma: ci mette una canzone di sottofondo ORRIBILE (o meglio: poco coinvolgente); sceglie personaggi a caso; sceglie foto brutte.
    Quanto hanno pagato per ‘sta porcata?

  2. Sarà incluso nei costi pubblicitari complessivi pari a circa 22 milioni che la società ha sostenuto nel 2006, divisi tra Saatchi & Saatchi e Mindshare?

    Comunque, tanto, che dire, forse io con iMovie riuscivo a farlo persino più bello? Loro hanno usato il Windows Movie Maker..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.